massimo rebecchi s/s 2014

massimo rebecchi s/s 2014

“La collezione è un insieme di contaminazioni: pop art, femminilità, pizzi, macramè e punti luce, come la stampa a bolle colorate”: così Massimo Rebecchi ha spiegato nel backstage la sua primavera/estate pochi minuti prima dello show. Gli abiti a tubino in colori pastello rispecchiano proprio questo stile: sono creati da un patchwork di tessuti e indossati sotto il k-way floreale.
Le camicie amano incrociarsi con lo sport e rinnovano il design: più lunghe dietro e con la taschina in contrasto. L’amore per l’arte moderna, invece, si riscontra nella scelta di stampe come pattern fotografici di pop art; mentre stampe tropicali e motivi jungle personalizzano il tailleur sartoriale.
Le scarpe sono realizzate con punta in pitone e intarsi in PVC: basse, stringate e più casual; alte, bon ton e in vernice.
Una donna, quella di Massimo Rebecchi, legata alla sobrietà del passato ma con uno sguardo diretto al futuro”
D la repubblica

guarda la sfilata su D la repubblica

By |2018-10-03T15:52:53+00:00ottobre 3rd, 2018|Senza categoria|0 Comments